c++ - ritorna - Come posso passare i parametri del modello a un CRTP?



puntatori a funzione c (1)

Il pattern CRTP viene in genere utilizzato per abilitare il polimorfismo statico e la capacità di comportamento (parametrizzato) di mixaggio. Per illustrare due alternative, è utile prima definire un modello generale

template
<
        typename Derived
>
class enable_down_cast
{
private:
        // typedefs

        typedef enable_down_cast Base;

public:
        Derived const* self() const
        {
                // casting "down" the inheritance hierarchy
                return static_cast<Derived const*>(this);
        }

        // write the non-const version in terms of the const version
        // Effective C++ 3rd ed., Item 3 (p. 24-25)
        Derived* self()
        {
                return const_cast<Derived*>(static_cast<Base const*>(this)->self());
        }

protected:
        // disable deletion of Derived* through Base*
        // enable deletion of Base* through Derived*
        ~enable_down_cast() = default; // C++11 only, use ~enable_down_cast() {} in C++98
};

Quindi si definisce un modello di classe dell'interfaccia per il tipo di comportamento desiderato

template<typename FX>
class FooInterface
:
    // enable static polymorphism
    public enable_down_cast< FX >
{
private:
    // dependent name now in scope
    using enable_down_cast< FX >::self;

public:
    // interface
    void foo() { self()->do_foo(); }

protected:
    // disable deletion of Derived* through Base*
    // enable deletion of Base* through Derived*
    ~IFooInterface() = default; // C++11 only, use ~IFooInterface() {} in C++98/03
};

Per ottenere diverse implementazioni di questa interfaccia, è sufficiente definire diverse classi che ciascuna deriva da FooInterface con se stessi come parametri di template curiosamente ricorrenti :

class FooImpl
:
    public FooInterface< FooImpl > 
{
private:
    // implementation
    friend class FooInterface< FooImpl > ;
    void do_foo() { std::cout << "Foo\n"; }
};

class AnotherFooImpl
:
    public FooInterface< AnotherFooImpl > 
{
private:
    // implementation
    friend class FooInterface< AnotherFooImpl >;
    void do_foo() { std::cout << "AnotherFoo\n"; }
};

L'alternativa è di parametrizzare le diverse implementazioni di un'interfaccia. Questa volta, il modello di classe dipende sia da un parametro template template che da un parametro non type

template<template<int> class F, int X>
class BarInterface
:
    public enable_down_cast< F<X> >
{
private:
    // dependent name now in scope
    using enable_down_cast< F<X> >::self;

public:
    // interface
    void bar() { self()->do_bar(); }    

protected:
    // disable deletion of Derived* through Base*
    // enable deletion of Base* through Derived*
    ~BarInterface() = default; // C++11 only, use ~BarInterface() {} in C++98/03
};

L'implementazione è quindi un altro modello di classe, che deriva dall'interfaccia con entrambi se stesso e il parametro non di tipo come argomenti

template< int X >
class BarImpl
:
    public BarInterface< BarImpl, X > 
{
private:
    // implementation
    friend class BarInterface< ::BarImpl, X >;
    void do_bar() { std::cout << X << "\n"; }    
};

Questo è come li chiami:

int main()
{
    FooImpl f1;         
    AnotherFooImpl f2;
    BarImpl< 1 > b1;
    BarImpl< 2 > b2;

    f1.foo();
    f2.foo();
    b1.bar();
    b2.bar();

    return 0;
}

Le classi nella tua domanda non si adattano perfettamente a questo schema generale. Se vuoi dare a Derived un comportamento simile a CRTP, allora puoi farlo

class Derived1
: 
   public CRTP< Derived1 > 
{

};

template<int I>
class Derived2
: 
   public CRTPInt< Derived2, I >
{

};

AGGIORNAMENTO : in base alla discussione di https://stackoverflow.com/a/11571808/819272 , ho scoperto che la risposta originale veniva compilata solo su Visual Studio 2010, ma non su gcc a causa di alcune funzionalità non portatili specifiche di Microsoft. Ad esempio, la funzione self() di enable_down_cast è un nome dipendente (modello) nelle sue classi derivate e quindi non è visibile senza direttive esplicite. Inoltre, ho aggiunto i distruttori predefiniti con il giusto livello di protezione. Infine, ho rinominato la mia classe originale enable_crtp in enable_down_cast perché questo è esattamente ciò che fa: abilita manualmente per il polymporphism statico ciò che il compilatore fa automaticamente per il polimorfismo dinamico.

Nel seguente codice:

template <typename T>
class CRTP
{
public:
};

template <int I, typename T>
class CRTPInt
{
public:
};

template <template <typename> class T>
class Derived : public T<Derived<T>>
{
public:
};

void main()
{
Derived<CRTP> foo;
Derived<CRTPInt<2>> foo2;
}

Come posso scrivere CRPTInt in modo da poter passare un parametro temporizzato che verrà poi proseguito nella definizione Derivata?

Grazie,

Jim





crtp