tag Scelta della versione HTML




title su tag a (12)

Durante lo sviluppo di una nuova applicazione basata sul Web quale versione di html dovresti mirare?

MODIFICARE:

cool, stavo solo cercando di ottenere una sensazione dagli altri. Tendo ad usare XHTML 1.0 Strict nel mio lavoro e Transitional quando altri sono coinvolti nella creazione di contenuti.

Ho contrassegnato il primo post transitorio XHTML 1.0 come 'risposta corretta' ma credo fermamente che tutte le risposte date in quel punto siano ugualmente valide.


I sapori transitori di XHTML e HTML sono deprecati. Erano pensati solo per i vecchi user-agent che non supportano i CSS . Vedi la spiegazione nel DTD .

W3C consiglia di utilizzare Strict quando possibile, e in questi giorni è certamente possibile.

La versione transitoria è già stata rimossa in XHTML / 1.1 e HTML5.

XHTML / 1.0 ha esattamente gli stessi elementi e attributi (semantica) come HTML4. La specifica XHTML / 1.0 non specifica nemmeno alcun elemento! Per nient'altro che sintassi, si riferisce a HTML4.

Inoltre, non sarà possibile utilizzare alcuna funzione di XHTML che non sia disponibile in HTML (spazi dei nomi, DOM XML) se si inviano documenti come text/html e non urgentemente necessari per la compatibilità con IE e altri browser solo HTML.

Nel 2008 la scelta corretta sarebbe HTML4 Strict:

<!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.01//EN" "http://www.w3.org/TR/html4/strict.dtd">

ma dal 2016, c'è solo una versione di HTML che conta.

 <!DOCTYPE html>

HTML 4.0 rigoroso o HTML ISO.


Dillie-O ha ragione con la sua risposta di XHTML 1.0 Transitional, ma io suggerirei di girare per XHTML 1.0 Strict e di ricorrere solo a Transitional se c'è qualche parte di funzionalità di cui hai assolutamente bisogno che Strict non sta permettendo.


Non penso che sia importante sapere se usi XHTML o HTML semplice. L'obiettivo finale qui è quello di avere una manutenzione ridotta e uno sviluppo rapido attraverso un rendering prevedibile. Puoi ottenere questo usando xhtml o html, purché tu abbia codice di convalida. Ho persino sentito argomentare che è meglio scegliere come target la modalità quirks, perché le nuove versioni dei browser non cambiano la modalità quirk, quindi la manutenzione è semplice.

Alla fine, tutto diventa zuppa tag, per una buona ragione, perché convincere gli sviluppatori di applicazioni Web a scrivere html privi di errori significa chiedere loro di scrivere codice senza errori. I validatori non sono di aiuto, perché convalidano solo la visualizzazione iniziale della pagina. Questo è anche il motivo per cui non ho mai visto il punto in xhtml servito come xml per qualcosa che va oltre i siti statici. Il livello di arroganza di cui uno sviluppatore di applicazioni web dovrebbe dover offrire la propria app Web in quanto xml è sbalorditivo.


Tutto ciò che renderizza la tua pagina lo farà indipendentemente da quale standard popolare usi. XHTML è più rigoroso e probabilmente "migliore", ma non riesco a vedere quali vantaggi si otterranno con uno standard rispetto a un altro.


@Mike:

Mentre sono d'accordo che la validità non è necessaria per rendere un rendering di pagina (dopotutto, dobbiamo mantenere la compatibilità IE6 in ...), la creazione di XHTML valido che sia compatibile con E valido non è un problema. I problemi iniziano quando le persone sono abituate a HTML 4 e utilizzano i tag e gli attributi ammortizzati.

Solo perché il Web è una pila di merda non significa che ogni nuova pagina debba essere un mucchio di merda. La maggior parte degli errori di convalida su SO sono così banali, non dovrebbe richiedere troppo tempo per essere risolta, come le virgolette mancanti sugli attributi.

Ma potrebbe anche essere un po 'inutile, dato che il W3C non ha idea di dove voglia andare comunque (vedi HTML 5) e di una certa grande società di Browser che rende anche i sistemi operativi poco curati, quindi un sito potrebbe anche inviare doctype come HTML 1337 Sucks e i browser cercheranno comunque di renderlo.


Il mio obiettivo è XHTML 1.0 Trans. È meglio conformarsi in modo tale che, quando i bug vengono corretti nei browser, non si lavori all'improvviso contro il tempo cercando di capire che cosa effettivamente debba cambiare.

A mio parere 1.1 è borked e 2.0 è stato distrutto in mille pezzi: ho davvero bisogno / voglio un tag header / footer?


Se hai strumenti per generare il tuo XHTML come qualsiasi altro documento XML, allora vai con XHTML. Ma quando usi solo modelli di testo normale, concatenazione di testo, ecc., Stai bene con il buon vecchio HTML 4.01.

I browser ora iniziano a supportare questo standard di 10 anni.

Importante: evitare di essere chiamato bozo durante la produzione di XML


Scatterei per XHTML Transitional 1.0. Ci sono ancora alcune sfumature là fuori che non mi piacciono XHTML, e la maggior parte degli editori che ho visto ora ti darà i giusti suggerimenti per assicurarti che le cose siano fatte bene.


Sono tutto per XHTML Strict ogni volta. Sono fermamente convinto che l'HTML dovrebbe essere più simile all'XML. Non è difficile convalidarlo se conosci XML e il validatore del W3 ti identifica comunque sulla traccia corretta.

XHTML 2.0 si sta dirigendo verso ciò che il W3 mira da molto tempo: il web semantico. Il miglior vantaggio di XHTML 2.0 per me è che ogni pagina conforme del web sarà comprensibile come contenuto o un articolo (per questo sono le pagine - documenti) perché tutti si applicano allo stesso standard. Saresti quindi in grado di costruire interpreti (cioè i browser) che presentano il contenuto in un modo completamente diverso - ci sono letteralmente migliaia di idee in attesa qui.


Personalmente, preferisco XHTML 1.0 Transitional.

XHTML è basato su XML, quindi consente un'analisi più semplice e puoi anche utilizzare i componenti XML della maggior parte degli IDE per interrogare e inserire programmaticamente delle cose.

La transizione non è tanto rigorosa quanto severa, il che rende relativamente facile lavorare con rispetto a quella che può essere spesso una PITA. Confronto tra Transistional e Strict

1.0 è "più compatibile" di 1.1 e 1.1 sembra essere ancora sotto una sorta di sviluppo.


Ci sono alcuni avvertimenti convincenti sull'uso di XHTML, principalmente incentrati sul fatto che il mime-type per tale documento dovrebbe essere inviato come:

Content-type: application/xhtml+xml

Eppure IE 6 e 7 non supportano questo, e quindi i siti Web devono inviarlo come:

Content-type: text/html

Sfortunatamente quel metodo è considerato dannoso .

Alcuni lamentano anche il fatto che, sebbene l'intento di XHTML sia quello di rendere le pagine web analizzabili da un parser XML, in pratica è fallito a causa di un uso non corretto sui siti Web esistenti.

Continuo a preferire scrivere documenti in XHTML 1.0 Strict, principalmente a causa della sfida, e la pulizia e il controllo degli errori forniti da un validatore . Mi piace la sintassi un po 'meglio, perché mi costringe ad essere molto esplicito quando i tag finiscono, ecc. È più per me una scelta personale che puramente tecnica.





xhtml